Olio nella vaschetta dell’acqua: cause e rimedi

Trovare l'olio nella vaschetta dell'acqua non è un buon segno, vediamo per quale motivo

Olio nella vaschetta dell’acqua: un problema molto più diffuso di quel che si può pensare. L’olio nella vaschetta di espansione del radiatore non dovrebbe mai esserci, vediamo perché.

Olio nella vaschetta dell’acqua: la guarnizione di testata

Partiamo dal problema più grave: trovare olio nella vaschetta del radiatore, soprattutto in assenza di uno scambiatore olio-acqua, ci dice che c’è qualcosa che non va con la guarnizione di testata. Quando questa non tiene più come una volta, magari in seguito a un riscaldamento eccessivo, l’olio motore e il liquido refrigerante entrano in contatto e si mescolano.

L’olio così entra nel circuito di raffreddamento e viene letteralmente a galla nella vaschetta di espansione che diventa color nocciola o marroncina. Questo è un problema serio, non va sottovalutato e prevede anche una riparazione costosa.

Lo scambiatore acqua-olio

Se la nostra auto ha uno scambiatore acqua-olio, potrebbe essere proprio questo componente la ragione dell’emulsione di questi due liquidi. In genere, se l’auto funziona bene pur in presenza di questa emulsione significa che il problema è recente e si può riparare con una spesa tutto sommato accessibile.

In genere questi due circuiti sono separati, ma in presenza di uno scambiatore ci possono essere questi problemi.

Rimedi olio nella vaschetta radiatore

Se il problema è la guarnizione di testata c’è poco da fare: va aperto il motore e va cambiata la guarnizione. E’ un’operazione lunga e costosa, perciò valutate bene se vi conviene farlo. Se parliamo dello scambiatore, invece, basterà sostituire questo componente, rimuovere entrambi i liquidi e pulire i filtri.

In ogni caso, se trovate olio nella vaschetta dell’acqua recatevi da un bravo meccanico.

 

Potrebbe interessarti anche:

Vota