Abarth 695 Tributo 131 Rally: 695 esemplari per rivivere il mito

Abarth 695 Tributo 131 Rally, ovvero come rinnovare un mito. Caratteristiche, interni ed esterni del nuovo gioiello dello Scorpione.

Abarth 695 Tributo 131 Rally: è con questo nome che il marchio dello Scorpione desidera omaggiare un vero e proprio mito dell’automobilismo, vale a dire l’Abarth 131 Rally. L’omaggio arriva a 40 anni dall’ultima gara ufficiale di questa grintosa auto che ha fatto sognare gli appassionati di automobilismo.

Abarth 695 Tributo 131 Rally: edizione limitata

L’Abarth 695 Tributo 131 Rally è un’edizione limitata per veri appassionati e intenditori: solo 695 fortunati potranno comprarla e godersela. Perché questa edizione speciale? Semplice: le corse sono nel Dna del marchio Abarth. Tutte le soluzioni innovative testate in pista arrivano su strada per regalare ai conducenti un’esperienza di guida davvero sportiva. Non a caso, questo piccolo gioiello targato Scorpione è un concentrato di tecnologia.

Partiamo dal motore, cuore pulsante della piccola e scattante 500 Abarth Tributo 131 Rally: sotto al cofano romba un motore 1.4 T-jet capace di scaricare sull’asfalto ben 180 CV di potenza. Anche la oppia è ragguardevole: parliamo di 250 Nm a 3.000 rpm. Le performance sono da pista, più che da strada: la velocità massima testata è pari a ben 225 km/h, mentre la piccola sportiva arriva a 100 k/h partendo da zero in soli 6,7 secondi. Il marchio Abarth ha lavorato molto anche sul resto dell’auto. Se gli ammortizzatori sono Koni FSD su entrambi gli assi, l’impianto frenante è stato appositamente studiato per la piccola scorpioncina: sulle ruote anteriori, per il freno, sono state montate pinze Brembo in alluminio a 4 pistoncini, mentre sulle ruote posteriori ecco i dischi autoventilati di 305 mm e 240 mm.

Abarth 695 Tributo 131 Rally

L’estetica del tributo rally targato Abarth

Oltre alla dotazione tecnologica, Abarth ha voluto dare un’impronta estetica peculiare alla sua edizione speciale. Lo stile morbido della Fiat 500 viene reso aggressivo e spigoloso con alcuni accorgimenti: lo spoiler posteriore è ad assetto variabile con 12 posizioni. Questo spoiler, con il suo carico aerodinamico, riesce a rendere più stabile in curva  e ni tratti misti la piccola Abarth. Senza questo carico, l’edizione speciale potrebbe sfuggire di mano: come spiega Abarth, questo spoiler inclinato a 60° a con una velocità di 200 km/h aumenta il carico di ben 42 kg. La grintosa Abarth 695 Tributo 131 Rally  rimane letteralmente incollata a terra.

Torniamo a parlare di design: la livrea scelta ricorda “l’antenata” di questa nuova versione. Si tratta di un bicolore tristrato denominato “Blue Rally: la finitura è lucida, ma soprattutto è una rivisitazione moderna del colore originale. Sempre concentrandoci sull’esterno, la piccola scorpioncina è arricchita da tetto e montanti in colore Nero Scorpione. Abarth ha pensato anche a due livree monocromatiche: Blue Rally e Grigio Record. A ognuno il suo. Bellissimi i cerchi in lega da 17 pollici: sono neri con finitura diamantata. Gli scarichi sono a sistema Record Monza Sovrapposto: quattro, verticali.

Abarth 695 Tributo 131 Rally

Gli interni

Un’altra chicca stylish pensata dai designer Abarth è la silhoutte della 131 Rally incisa su diverse parti dell’auto: la troviamo sulla plancia in Alcantara, sui poggiatesta e anche sulla parte inferiore della portiera. Dettagli che solo un amatore può amare. I sedili sono Sabelt, e in tessuto, con inserti e cuciture blu. Storico e moderno si mescolano in continuazione, rinnovando lo stesso concetto di 131.