Tesla Semi e Cybertruck: avranno architettura da 800 Volt?

Tesla: per la prima volta si parla dell'architettura a 800 volt per alcune delle future auto della casa automobilistica americana
Tesla Semi

Tesla starebbe valutando l’utilizzo di un’architettura a 800 volt per il pickup Cybertruck e per il camion Semi. Lo ha affermato il manager di Tesla Andrew Baglino durante la conferenza con gli investitori sugli ultimi dati trimestrali. Il dirigente ha anche parlato dell’eventuale utilizzo di questa piattaforma a 800 volt per altri modelli della casa automobilistica americana.

Tesla Semi e Cybertruck: architettura da 800 volt per i due modelli?

Secondo Baglino, in vetture quali Tesla Model 3 o Model Y, i vantaggi del sistema a 800 volt (maggiore potenza di carica allo stesso amperaggio o sezioni dei cavi più piccole per la stessa potenza di carica) sarebbero “massicciamente superati” dai costi complessivi.

Tuttavia questa tecnologia potrebbe essere utile in modelli quali Cybertruck e Semi che per le loro dimensioni richiedono maggiore potenza. Dunque anche la casa automobilistica di Elon Musk inizia a muoversi verso quella direzione, come del resto sta facendo il resto dei produttori di auto elettriche.

Basti pensare che un’architettura da 800 Volt è utilizzata in auto quali Porsche Taycan, Kia EV6 e Hyundai Ioniq 5. Dopo il 2025 però si ipotizza che la maggior parte delle auto elettriche possano utilizzare questa architettura.

Gli esperti del settore ritengono che sebbene al momento Elon Musk e i suoi dirigenti si dicano poco interessati a questa tecnologia, le cose cambieranno in futuro. Per rimanere competitivi anche le auto di Tesla dovranno per forza di cose seguire la massa.

auto tesla cybertruck

Raddoppiando la tensione del sistema e mantenendo la stessa corrente elettrica, un caricabatterie è in grado di fornire il doppio dell’energia a un veicolo. Ciò consente una ricarica più rapida.  C’è anche il vantaggio del risparmio di peso, una maggiore efficienza termica e una maggiore autonomia. Tuttavia, il passaggio a un sistema a 800 volt non è così semplice come si potrebbe pensare. Richiederebbe una significativa riprogettazione di un veicolo ed è questo che probabilmente frena Tesla per il momento.