Tesla Cybertruck sarà fuori produzione?

Che fine ha fatto il super pick-up elettrico della Tesla?

Nel 2022 la Tesla Cybertruck, il pick-up a zero emissioni della casa di produzione statunitense, uscirà dalla produzione. Come mai? Vediamo di capire che cos’ha in mente la casa di produzione con sede ad Austin, Texas.

Tesla Cybertruck fuori dai piani produzione

Nel 2019 la Tesla Cybertruck era stata presentato in anteprima, con una presentazione scenografica che faceva onore allo stile della Casa automobilistica. Da allora il pick-up era stato atteso con trepidazione, ma la società di Elon Musk ha recentemente annunciato l’uscita di produzione. Anche sul sito ufficiale della Tesla non è più visibile la data della possibile uscita del mercato della Cybertruck. Così, sembra proprio che il pick-up elettrico di Elon Musk dovrà aspettare ancora, prima che venga messo in produzione.

Tesla Cybertruck esce di produzione cosa succede

Che fine ha fatto la Tesla Cybertruck?

Tesla Cybertruck aveva avuto una presentazione in grande stile: così era riuscito ad attirare l’attenzione degli esperti di automotive e gli appassionati di tutto il mondo sia di automobilismo che di tecnologia. Dopo il lancio, avvenuto ormai tre anni fa, erano state presentate anche alcune specifiche tecniche del modello inedito. Tra queste, c’erano i vetri anti proiettile, con tanto di prezzo e motorizzazioni rese note al pubblico.

Stando ai piani dell’azienda, la produzione del pick-up sarebbe dovuta avvenire a fine anno 2020. Sarebbe poi entrata nei listini nei primi mesi dell’anno appena trascorso, il 2021. A partire dalla presentazione della Cybertruck, i clienti l’avrebbero già potuta prenotare pagando anticipatamente 100 dollari. Questa mossa di marketing si era rivelata vincente, dato che, a cinque giorni dal lancio, Elon Musk aveva annunciato che aveva già 250.000 ordini.
Dopo tre anni, però, non ci sono più notizie relative alla produzione del pick-up a zero emissioni di Tesla. Anche se sul sito ufficiale lo si può ancora prenotare, non è più disponibile la data della possibile messa in produzione del mezzo.

I modelli spariti di Tesla

La Tesla Cybertruck non è più presente nemmeno nella timeline dello stabilimento ad Austin, in Texas. È un indizio ulteriore che fa capire che la produzione del pick-up è stata slittata con data a destinarsi. Forse, bisognerà aspettare qualche anno in più per poter vedere sul mercato la vettura inedita della casa di produzione statunitense. A meno che non avvengano dei colpi di scena inattesi, il progetto Cybertruck verrà annullato per il 2022.

Non sarebbe di certo la prima volta che la Tesla annuncia un nuovo modello ma che, per un motivo o per un altro, sparisce nel nulla. Era successo infatti alla Roadster 2.0, annunciata nel 2017, ma che è scomparsa da tutti i piani di produzione. Questa vettura avrebbe dovuto raggiungere una velocità massima di 400 km/h e garantire un’autonomia di oltre 1.000 chilometri.

Stessa sorte è toccata alla Plaid +, versione estrema della Tesla Model S Plaid che, secondo i piani della Casa di Elon Musk, sarebbe dovuta essere un modello da record. Tuttavia, il CEO stesso aveva annunciato su Twitter la fine del progetto. Questa vettura era stata così cancellata dal configuratore e tutti gli ordini erano stati bloccati.

Intanto, mentre si cerca di capire se e quando la Cybertruck arriverà sul mercato, Tesla vuole lanciare un modello low cost. L’obiettivo è quello di avere sul mercato una variante più economica della Model 2. Gli equipaggiamenti di serie dovrebbero essere meno ricercati e le dimensioni del mezzo ridotte. In questo modo si potranno abbattere i costi di produzione e garantire un prezzo finale più basso.