One pedal driving: cosa è, come funziona, problemi

Il sistema one pedal è sempre più diffuso sulle auto elettriche: ecco la nostra guida completa.

one pedal

Avete mai sentito parlare del sistema one pedal driving? Se siete qui, probabilmente ne volete sapere di più perché state pensando di acquistare un’auto elettrica, veicoli che spesso adottano questo interessante sistema.

Nell’era dell’innovazione automobilistica, i progressi tecnologici continuano a ridefinire l’esperienza di guida. Uno dei concetti più intriganti che ha guadagnato slancio, soprattutto nelle auto elettriche, è il sistema “One-Pedal Driving”. Questa soluzione intelligente e conveniente ha l’obiettivo di migliorare sia l’efficienza che il comfort del conducente. Scopriamo in che modo funziona, i suoi vantaggi e le possibili sfide tecniche.

One pedal driving: come funziona?

Il sistema “One-Pedal Driving” è progettato per semplificare il processo di guida nelle auto elettriche. L’idea chiave è consentire al conducente di gestire accelerazione e decelerazione principalmente utilizzando un solo pedale: l’acceleratore. Quando il conducente preme sull’acceleratore, l’auto accelera come previsto. Tuttavia, quando il piede viene tolto dall’acceleratore, invece di scivolare liberamente come avviene in un’auto a combustione, l’auto elettrica rallenta in modo pronunciato grazie alla frenata rigenerativa.

Il concetto assomiglia un po’ a quello del freno motore: si scala la marcia e, come si lascia l’acceleratore, si sente l’auto che rallenta vistosamente. Ecco, con il sistema “a un pedale”, avviene la stessa cosa, solo che è ancora più pronunciata.

Sistema One pedal: vantaggi

I vantaggi di questo sistema tecnica sono tanti e tutti molto apprezzati da chi lo utilizza già da tempo. Vediamoli uno a uno.

  1. Efficienza energetica: una delle caratteristiche più distintive del sistema è la frenata rigenerativa. Quando il conducente rilascia l’acceleratore, l’energia cinetica dell’auto viene convertita in energia elettrica e immagazzinata nella batteria. Questo processo contribuisce all’aumento dell’autonomia dell’auto elettrica.
  2. Guida semplificata: semplifica notevolmente il processo di guida, specialmente nelle situazioni di traffico intenso o nelle città. I conducenti possono accelerare e decelerare senza dover passare continuamente tra i pedali dell’acceleratore e del freno. Se siete un po’ pigri oppure vi piace moltissimo la comodità, lo apprezzerete molto.
  3. Minore usura dei freni: poiché il sistema One-Pedal Driving sfrutta principalmente la frenata rigenerativa, l’usura dei freni tradizionali è notevolmente ridotta. Ciò si traduce in minori costi di manutenzione nel tempo. Il portafoglio ringrazia.
  4. Guida coinvolgente: Molti conducenti trovano questo sistema coinvolgente e divertente da utilizzare. La sensazione di controllo e l’interazione con il veicolo possono rendere la guida più piacevole.

Le sfide e gli eventuali problemi

La prima sfida che bisogna vincere è l’adattamento, soprattutto se arriviamo da un’auto con motore termico nelle quali questo sistema non è diffuso. Poi ci sono i problemi tecnici: eccoli.

  1. Usura del motore elettrico: l’uso prolungato del sistema One-Pedal Driving, in particolare nelle situazioni di decelerazione rigenerativa, potrebbe comportare un aumento dello stress sul motore elettrico che gestisce la frenata rigenerativa. Ciò potrebbe potenzialmente causare una maggiore usura e richiedere una manutenzione più frequente del sistema.
  2. Surriscaldamento: l’uso costante della frenata rigenerativa può generare calore nel motore elettrico. Se il sistema non è progettato per gestire efficacemente il surriscaldamento, potrebbe verificarsi una riduzione delle prestazioni o addirittura danni al motore.
  3. Complessità tecnica: i sistemi One-Pedal richiedono sofisticate tecnologie di controllo elettronico per gestire il bilanciamento tra accelerazione e frenata rigenerativa. La complessità tecnica potrebbe aumentare la probabilità di guasti o malfunzionamenti del sistema elettronico.
  4. Risposta pedale: la sensibilità del pedale dell’acceleratore deve essere ben calibrata per garantire una transizione fluida tra l’accelerazione e la decelerazione rigenerativa. Una calibrazione imprecisa potrebbe causare un’esperienza di guida sgradevole o incoerente.
  5. Situazioni di emergenza: nelle situazioni in cui è richiesta una frenata brusca, alcuni conducenti potrebbero non essere abituati al ritardo della risposta del sistema One-Pedal rispetto al freno tradizionale. Ciò potrebbe causare una maggiore distanza di arresto e potenziali incidenti. In questo caso, meglio affidarsi al freno “tradizionale”.
  6. Manutenzione e riparazioni: la complessità aggiunta del sistema One-Pedal potrebbe richiedere attrezzature e competenze specializzate per la manutenzione e le riparazioni. Questo potrebbe comportare costi più elevati per i proprietari di auto elettriche nel lungo termine.

Potrebbe interessarti anche: