Fiat Tipo Carabinieri: 1.300 unità per l’Arma

Fiat Tipo Carabinieri: ordine da 1.300 unità per l'Arma dei carabinieri che amplia ulteriormente la sua collaborazione con il gruppo Stellantis

Fiat Tipo Carabinieri

Fiat Tipo Carabinieri è la versione della celebre berlina compatta di Fiat pensata per l’Arma dei Carabinieri. Nelle scorse ore si è registrato un ordine di 1.300 unità di questo famoso modello, che quindi andrà ad arricchire ulteriormente la dotazione di auto relativa alle forze dell’ordine italiane. Decorata con la classica livrea Blu Arma con tetto bianco, la nuova flotta sarà composta dalla berlina a cinque porte equipaggiata con il motore diesel a quattro cilindri in linea Multijet da 1,6 litri da 130 cavalli.

Nuovo ordine di 1.300 unità per l’Arma

L’allestimento delle Fiat Tipo Carabinieri è stato sviluppato in modo specializzato secondo la richiesta dell’Arma. La maggior parte dei componenti che trasformeranno la Fiat Tipo in un veicolo delle forze dell’ordine saranno prodotti e assemblati presso lo stabilimento Stellantis di Mirafiori.

Tra gli allestimenti specifici spiccano la coppia di lampeggianti montati sul tetto, abbinati al faro oscillante, i led nella calandra, il meccanismo di chiusura delle porte posteriori, il porta targa e la sirena bicolore.

Ecco alcune delle caratteristiche specifiche per questa versione di Fiat Tipo

All’interno, Fiat Tipo Carabinieri sarà dotata di un altoparlante sotto la plancia e di un’antenna specifica. Il pannello di controllo sul tunnel è dotato di pulsanti retroilluminati e il montante anteriore fornisce una luce rossa della mappa. Sotto i sedili sono collcati due porta armi bivalenti. Inoltre troviamo anche porta cartelle, due torce elettriche, una rete porta tablet, due porta manganelli e due porta pala.

Fiat Tipo Carabinieri

Non mancano ovviamente cassetta di pronto soccorso, estintore, tappetini in gomma anteriori e posteriori, fodere sfoderabili per i sedili posteriori e catene da neve autotensionanti. Fiat Tipo Carabinieri si va ad aggiungere ad altre auto del gruppo Stellantis in dotazione all’Arma dei Carabinieri come Alfa Romeo Giulia e Jeep Renegade. Continua quindi la partnership tra il gruppo automobilistico e le forze dell’ordine italiane.

Vota