BMW M3 CS: la berlina da 300 km/h con 550 CV di potenza

Più veloce, più potente, ancora più esagerata. Ecco la nuovissima BMW M3 CS: prezzo, caratteristiche.

Più potente, più esagerata: ecco la nuova BMW M3 CS. Con questo nuovo modello, la BMW M GmbH conferma che per il 2023 continuerà a concentrarsi su modelli in edizione speciale. E più speciali di così non si può: la nuova M3 CS è un modello premium di medie dimensioni dalle caratteristiche peculiari che la rendono perfetta per il divertimento in pista. Il tutto in perfetta combinazione con l’uso quotidiano di una berlina.

Caratteristiche e peculiarità della nuova M3 CS

Lunga meno di 5 metri, la BMW M3 CS è una berlina di medie dimensioni dal carattere estremamente sportivo. Queste le sue misure:

  • lunghezza: 4795 mm
  • larghezza: 1918 mm
  • altezza: 1438 mm
  • passo: 2857 mm
  • bagagliaio: 480 l
  • porte: 4
  • posti: 5
  • serbatoio: 59 l

A spingere questa berlina dall’aspetto aggressivo e super sportivo è un motore potente capace di sviluppare ben 550 CV. La scheda tecnica del motore:

Motore Sei cilindri in linea
Potenza 55o CV/405 kW
Cilinrata 2993 cc
Coppia 650 Nm
Velocità Max 302 km/h

Il propulsore è un sei cilindri in linea da 550 CV abbinato a un cambio M Steptronic a otto rapporti con trazione integrale intelligente MxDrive. Le prestazioni della vettura sono particolarmente elevate. L’accelerazione da 0 a 100 km/h avviene in soli 3,4 secondi, mentre quella da 0 a 200 km/h avviene in 11,1 secondi. La velocità massima è di 302 km/h. Una cifra pazzesca.

Questi, invece, i dati sui consumi dichiarati dalla casa automobilistica tedesca:

  • consumo di carburante combinato: 10,4 – 10,1 l/100 km
  • emissioni di CO2 combinate: 234 – 229 g/km nel ciclo WLTP.

A rendere particolarmente performante questo modello, che sarà costruito in edizione limitata, ci sono alcune scelte tecniche molto precise. Intanto il rapporto potenza/meno, ma non solo. Il motore montato deriva da una versione potenziata del 6 cilindri in linea con tecnologia M TwinPower Turbo sviluppato per i modelli BMW M3 e BMW M4.

Questo motore è stato anche la base che ha portato la BMW M4 GT3 a conquistare il titolo DTM  per la prima volta nel 2022. Parliamo dunque di un propulsore che ha caratteristiche da competizione sportiva. Tutte le parti del motore sono pensate per sopportare più torsione, più alte temperature e dunque prestazioni molto più elevate. Per esempio, la testa del cilindro ha un nucleo che viene stampato in 3D: in questo modo i condotti del liquido refrigerante vengono posizionati in modo ottimale e di conseguenza è ottimale anche la gestione della temperatura. Una cosa impossibile da ottenere con la tradizionale fusione del metallo.

Anche il telaio è stato costruito attorno al motore e alle sue prestazione elevatissime. Tutto è stato studiato affinché la M3 CS sia un gioiello da sfogare in pista. I tecnici hanno regolato appositamente la cinematica dell’asse, nonché le impostazioni delle ruote, delle molle, delle barre antirollio e degli ammortizzatori.

Per renderla così leggera è stato necessario usare il carbonio su diversi elementi. Sono in carbonio il tetto, il cofano, le prese d’aria anteriori, lo splitter anteriore, il diffusore e lo spoiler posteriore, le calotte degli specchietti retrovisori esterni.

bmw m3 cs esterni

Esterni della M3 CS: puro spirito sportivo

Grande attenzione è stata profusa nel design. Il suo look è molto particolare ed estremamente riconoscibile. Le linee sono taglienti, nette, aggressive. Per questa edizione è stata scelta una tinta speciale chiamata Frozen Solid White metallizzato che è disponibile per gli esterni. In contrasto, invece, gli elementi in carbonio.

Se il Frozen Solid White metallizzato non è di vostro gradimento, ci sono altre tinte: Signal Green, Brooklyn Grey metallizzato e Sapphire Black metallizzato.

Sul frontale spicca il doppio rene BMW senza cornice. Altri particolari che identificano il modello sono le linee di contorno di colore rosso e il badge “M3 CS” sulla parte superiore delle barre orizzontali della griglia. Molto interessanti i gruppi ottici anteriori BMW Laserlight che si illuminano di giallo anziché di bianco sia durante il benvenuto sia durante l’accensione degli anabbaglianti o dei fari di profondità.

Interni della M3 CS

Passiamo all’abitacolo, il quale è ovviamente un abitacolo sportivo studiato per favorire il divertimento e il piacere di guida. Il comfort sportivo è abbinato alla tecnologia, a ottimi materiali e a elementi di design unici. I sedili anteriori sono sedili M in carbonio e sono di serie, ma il design è unico per questo modello. Sono elettrici, riscaldati, hanno il poggiatesta integrato e un badge illuminato. 

I rivestimenti di questi sedili sono in pelle Merino e il design è esclusivo perché presenta una combinazione rosso/nero con cuciture in contrasto. Lo stesso design lo ritroviamo nei sedili posteriori. I pannelli delle portiere sono rivestiti in pelle nera. La plancia è completamente digitale.

Prezzo del nuovo modello BMW

Il prezzo dovrebbe aggirarsi intorno ai 120.000 euro.

Potrebbe interessarti anche:

Vota