Opel: auto perfette anche per il mondo vegan

Il mondo vegan è una fetta di mercato non particolarmente grande, ma che è molto attenta ai propri consumi: ecco perché Opel si rivolge anche a loro

opel

La fetta di mercato vegana non è molto grande, ma è molto attenta ai consumi: ecco perché Opel si rivolge specificatamente anche ad essa e lo fa sottolineando quanti materiali utilizzati sono vegani.

Opel si rivolge alla popolazione vegana di tutta Europa

Con un’offerta già ricca di 15 modelli elettrificati, il costruttore tedesco ha dichiarato l’intenzione di presentare almeno una variante elettrificata di ogni modello entro l’anno successivo. E il 2025 segnerà una svolta cruciale perché tutti i nuovi modelli saranno esclusivamente disponibili come veicoli elettrici a batteria.

Ma c’è di più nell’impegno verso la sostenibilità. Per chi abbraccia la filosofia di vita vegan, Opel offre una gamma di veicoli con interni realizzati esclusivamente con materiali vegani. Le finiture in poliuretano (PU) o cloruro di polivinile (PVC) non solo rispettano gli standard vegan, ma sono anche riciclabili, sottolineando l’impegno di Opel verso la circolarità.

I modelli vegani Opel

Attualmente, tutti gli allestimenti interni dei veicoli elettrici a batteria sono concepiti in modo vegano. Tra questi spiccano la nuova Opel Corsa Electric, l’ Astra Sports Tourer Electric, presentata in anteprima mondiale all’IAA Mobility di Monaco di Baviera, l’Astra Electric e il quadriciclo Rocks Electric.

Ma l’offerta vegana del Blitz non si ferma qui. Modelli con motori a combustione o trazione ibrida plug-in, come Astra berlina e Astra Sports Tourer, si uniscono alla lista, insieme a veicoli commerciali leggeri come Zafira Life Elettrica, Combo Life Elettrico, Combo Elettrico, Vivaro, e Movano.

Opel è già un pioniere nell’offerta di veicoli “vegani”, rispecchiando la crescente domanda globale di prodotti vegani. Con una visione orientata al futuro e la volontà di fornire soluzioni di mobilità all’insegna della sostenibilità, Opel promette di ampliare ulteriormente l’offerta vegana, guidando il settore verso uno stile di guida più etico e rispettoso dell’ambiente.

 

Potrebbe interessarti anche: