Lotus Emeya: arriva l’hyper GT elettrica

Cosa sappiamo della nuova hyper gt che verrà presentata tra qualche giorno

lotus emeya

Sfida tra titani all’orizzonte. Lotus Emeya è pronta a sfidare la Porche Taycan: il conto alla rovescia è iniziato, perché la sua presentazione arriverà tra qualche giorno.

Lotus Emeya: hyper GT

Dopo le prove al Nurburgring, che hanno fruttato diverse spy photo, la Emeya si svela nei teaser che precedono la sua presentazione ufficiale. Si tratta di un’hyper car GT dalle prestazioni che, sulla carta, si preannunciano esaltanti. Il teaser non mostra moltissimo: si notano solo i fari a Led e si intravede una forma decisamente sportiva e aerodinamica.

Che altro sappiamo? Che è una berlina sportiva interessante, che è trazione elettrica e che dovrebbe avere un’autonomia di circa 600 km. La presentazione sarà il prossimo 7 settembre.

Lotus, una grande storia

La storia della Lotus inizia nel 1952, quando il giovane ingegnere Colin Chapman fondò la Lotus Engineering Company a Hornsey, Londra. Sin dall’inizio, la Lotus si distinse per l’approccio innovativo di Chapman alla progettazione delle vetture da corsa, enfatizzando la leggerezza e l’efficienza aerodinamica. La Lotus Emeya è solo l’ultimo frutto di questo percorso.

Nel 1957, la Lotus introdusse la sua prima vettura da competizione di successo, la Lotus 7, che divenne celebre per la sua semplicità e agilità. Negli anni ’60, la Lotus dominò la Formula 1 con vetture come la Lotus 25 e la Lotus 49, portando alla vittoria numerosi campionati mondiali di piloti e costruttori.

Un punto culminante nella storia della Lotus è rappresentato dalla Lotus Esprit, una supercar iconica degli anni ’70 e ’80, famosa per il suo design distintivo e le sue prestazioni elevate. Negli anni ’90, la Lotus si è concentrata sulla produzione di vetture sportive ad alte prestazioni per il mercato stradale, come la Lotus Elise e la Lotus Exige, che hanno guadagnato una reputazione per la loro agilità e maneggevolezza.

La Lotus è stata coinvolta anche in progetti speciali e collaborazioni, come la Lotus T125, una monoposto da corsa per uso privato, e la creazione di vetture da pista come la Lotus 2-Eleven.

Nel 2017, la casa automobilistica cinese Geely ha acquisito una quota di maggioranza in Lotus, aprendo nuove opportunità di sviluppo per il marchio. La Lotus ha una storia ricca di innovazioni, vittorie nelle competizioni e design avveniristici, mantenendo una posizione speciale nel mondo dell’automobilismo e delle vetture sportive: e ora attendiamo che la Lotus Emeya si sveli.

 

Potrebbe interessarti anche: