Carburante: prezzi ancora in salita ad agosto

Per gli automobilisti italiani non c'è mai pace: continuano a salire i prezzi di diesel e benzina

carburante

Il mese di agosto non porta buone notizie per la cittadinanza italiana: i prezzi del carburante continuano a salire in modo inesorabile in tutta Italia.

Agosto e carburante: prezzi in salita

Anche queste prime due settimane di agosto hanno visto un nuovo rialzo dei prezzi dei carburanti: ci riferiamo, in particolar modo, a benzina e gasolio. Gli aumenti di prezzo riguardano tutta Italia e tutte le tipologie di strade, con l’autostrada che fa ovviamente registrare i suoi record.

L’ultimo è stato scovato sulla A8 Milano-Varese con 2,7 euro al litro al self service. Questo è il record assoluto, ma il resto d’Italia non è certamente in una condizione migliore. Di base, il prezzo di più gettonato è quello che si aggira intorno ai 1,9 euro e rotti, perché tutto si gioca sui centesimi dei centesimi.

In via generale, la barriera psicologica dei due euro viene abbattuta con il servito, ma il self service rimane poco sotto di qualche centesimo: oscilla tra i 1,909 e e 1,989 euro al litro. Anche il gasolio è aumentato, ma rimane leggermente sotto la benzina come prezzi.  Invariato, invece, il prezzo del Gpl che rimane perfettamente stabile in questi giorni (ma in discesa rispetto a due settimane fa).

In due settimane il carburante è aumentato moltissimo

La realtà dei fatti è che in soli quindici giorni, i prezzi dei carburanti sono aumentati tantissimo. Il primo agosto la benzina in autostrada costava 1,984 euro al litro: in quindici giorni si è passati a 2,019 euro al litro. Un vero e proprio salasso per le tasche degli automobilisti. Stessi aumenti sensibili anche per il gasolio che è passato da 1,854 euro al litro a 1,928 euro al litro. Fare il pieno sta diventando sempre più oneroso e pesante per i fragili stipendi italiani.

 

Vota