Abbaglianti e anabbaglianti: differenze

abbaglianti e anabbaglianti

Abbaglianti e anabbaglianti sono probabilmente i dispositivi luminosi che gli automobilisti usano di più in assoluto, insieme alle luci diurne. In questo articolo ti spieghiamo quali sono le differenze tra queste due luci così importanti.

I fari: fondamentali per le auto

Nel vasto panorama dell’illuminazione automobilistica, due tipi di luci rivestono un ruolo cruciale per garantire la sicurezza stradale: gli abbaglianti e gli anabbaglianti. Sebbene spesso siano utilizzati in modo intercambiabile, queste due categorie di luci hanno scopi e funzioni distinti nonostante vengano usati prevalentemente durante le ore con scarsa luminosità.

Illuminare davanti

Gli abbaglianti sono progettati per illuminare la strada di fronte al veicolo in condizioni di scarsa luminosità: proprio per questo vengono detti anche fari di profondità. La loro intensa illuminazione permette al guidatore di vedere più lontano e più chiaramente, fondamentale soprattutto durante la guida notturna su strade poco illuminate. Tuttavia, è importante ricordare che gli abbaglianti possono abbagliare gli altri automobilisti, quindi devono essere utilizzati solo quando non c’è traffico in arrivo o quando si è su strade deserte.

abbaglianti e anabbaglianti
Anabbaglianti e abbaglianti si usano in modo diverso

Vuoi approfondire? Leggi A cosa servono e quando si accendono gli anabbaglianti?

Illuminare in sicurezza

Gli anabbaglianti, conosciuti anche come luci di crociera, sono progettati per offrire una visibilità adeguata durante la guida in condizioni di scarsa luminosità, senza abbagliare gli altri utenti della strada. Di solito, sono posizionati più in basso rispetto agli abbaglianti e producono un fascio di luce meno intenso, consentendo al guidatore di vedere la strada direttamente di fronte al veicolo e di essere visibile agli altri automobilisti. Gli anabbaglianti sono la scelta preferita durante la guida notturna o in presenza di traffico in arrivo.

Vuoi saperne di più? Leggi anche A cosa servono e quando si accendono gli anabbaglianti?

Le differenze

Dunque, qual è la differenza tra abbaglianti e anabbaglianti? Semplice: gli abbaglianti sono ideali per illuminare la strada a lunga distanza in condizioni di scarsa visibilità, è fondamentale passare agli anabbaglianti quando si incontrano altri veicoli per evitare di abbagliare gli altri guidatori. Non solo: gli anabbaglianti possono e devono essere usati anche nelle strade extra-urbane anche durante le ore diurne per rendere più visibili i veicoli, al contrario degli abbaglianti che devono essere usati solo di notte.

 

 

Vota