Una Ferrari 812 GTS unica al mondo grazie al programma Tailor Made

Una Ferrari unica al mondo con la tinta ispirata a un anello di diamanti e zaffiri.

Una Ferrari unica al mondo è il sogno di tanti appassionati, ma solo in pochi se la possono permettere. Per averla non bisogna solo avere un bolide del Cavallino rampante, ma anche accedere all’esclusivo programma Tailor Made. Una delle ultime creazioni ha riguardato una splendida Ferrari 812 GTS di proprietà di una cliente inglese.

Ferrari Tailor Made: il programma di personalizzazione

L’auto in questione risale al 2014, ma solo recentemente la proprietaria Emma Hague si è avvicinata al programma di personalizzazione made in Ferrari. La cliente, dirigente in un’azienda specializzata in analisi di dati in campo sanitario, ha visitato la “bottega” degli artigiani del programma Tailor Made e ha affidato loro un progetto: abbinare la Ferrari 812 GTS a un anello di diamanti e zaffiri (anch’esso unico perché disegnato per lei da un gioielliere inglese).

Una sfida molto interessante per gli artigiani della Ferrari, i quali sono riusciti a creare la tinta perfetta lo stesso giorno della prima visita della cliente. La tinta, un blu particolare, è stato ribattezzato con il nome della proprietaria dell’auto.

ferrari

La personalizzazione non è finita qui: anche gli interni hanno subito qualche modifica interessante e originale. Per i sedili è stata scelta pelle Poltrona Frau di colore rosso fuoco, mentre la striscia presente all’interno dell’abitacolo è in lana cashmere (la striscia attraversa i profili dei sedili e la consolle centrale).

Infine, altri due segni distintivi: la targhetta Tailor Made, che indica la personalizzazione unica e irripetibile del modello, e il simbolo del Cavallino rampante con finitura opaca sulla griglia frontale e nel bagagliaio.

Decisamente un oggetto interessante questa Ferrari personalizzata nel colore e in alcuni dettagli dell’interno. Un sogno per tanti, una realtà per poche persone decisamente fortunate. Del resto la Ferrari non è solo un’auto e non è semplicemente uno status symbol: è un’opera d’arte su quattro ruote.

Vota