Quando è possibile denunciare il meccanico per inadempienza?

Meccanico quale persona di fiducia che garantisce le riparazioni alla nostra auto. Che fare quando qualcosa va storto? Vediamo quali sono i termini per far partire una denuncia.
meccanico
meccanico

Meccanico quale figura professionale in cui riponiamo la nostra fiducia, quando chiediamo di riparare la nostra auto. Ma come bisogna comportarci quando le nostre aspettative vengono disattese o addirittura il lavoro di riparazione dell’auto è malfatto? Quando ci sono i termini per far scattare la denuncia? Cerchiamo di fare un po’ di chiarezza, a tal riguardo.

Meccanico di fiducia: la figura di riferimento per la nostra auto

Ognuno di noi nel momento in cui è stato costretto a far riparare la propria vettura, ha dovuto compiere un “atto di fede”, nei riguardi del meccanico. Potersi fidare cecamente dell’operato di un esperto, è molto importante in quanto la legge italiana stabilisce delle leggi molto severe per gli incidenti che vengono causati dalla circolazione su strada. Ecco quindi che sarà opportuno andare a fare un po’ di chiarezza in merito alle circostanze, che possono portare a far scattare la denuncia, nei confronti di un meccanico.

Meccanico auto e il rischio di denuncia

Il meccanico può rischiare la denuncia? A quanto pare la risposta è si. Di certo non si deve pensare solo all’aspetto legato ai reati. La denuncia che potrebbe partire nei confronti del meccanico, potrebbe riguardare anche solo la sfera civile. Avremo modo di approfondire le circostanze in cui ad esempio il lavoro richiesto non è stato fatto a dovere, e pertanto sia necessario ricorrere ad un nuovo intervento sul mezzo, oppure se si volesse avanzare richiesta di reso delle somme pagate.

meccanico
meccanico

Riparazioni in officina: come funziona la garanzia

Forse non tutti sanno che quando il meccanico effettua delle riparazioni nella sua officina, il cliente ha diritto a 2 anni di garanzia, se sono stati sostituiti dei pezzi forniti dal meccanico stesso. Viene ad applicarsi la stessa garanzia che si ha quando si compra un elettrodomestico, o un accessorio per la casa. Gli eventuali difetti devono essere fatti presente entro i successivi 60 giorni dalla loro istallazione, e la garanzia dei nuovi componenti installati dal meccanico, andrà a decadere trascorsi 2 anni.

Anche per la posa in opera di pezzi di ricambio rigenerati, si avranno gli stessi termini di garanzia, messi a punto per i pezzi di ricambio normali. Spesso ci si affida al meccanico più vicino in caso di emergenze, anche se non ne sappiamo molto. C’è poi chi a causa di brutte esperienze nelle officine di zona, ormai si affida solamente alla consulenza del meccanico online di turno.

Garanzia delle riparazioni con manodopera

Ma cosa succede quando il meccanico non sostituisce alcun pezzo, ma fornisce solo la propria manodopera? Come funziona la garanzia in questi casi? Malgrado non vi sia una sostituzione delle parti meccaniche, il cliente dovrà godere della stessa garanzia, come nell’esempio precedente.

Quando consegniamo la nostra auto nelle mani del meccanico, viene stipulato un vero e proprio accordo che obbliga il meccanico a riparare il guasto, e il cliente a pagare la prestazione professionale. Ecco quindi che nel caso in cui il meccanico non aggiusti il mezzo, il proprietario dovrà denunciare i possibili vizi al meccanico, entro e non oltre 8 giorni dalla scoperta. Tale forma di garanzia andrà a decadere dopo 12 mesi.

meccanico
meccanico

Meccanico inadempiente: ecco perché scatta la denuncia

Se il meccanico sbaglia la riparazione, sarà lecito far notare i vizi riscontrati, come già anticipato. Qui non si parla di reati, ovviamente. Ma nel caso in cui i malfunzionamenti dell’auto persistano, sarà meglio provvedere all’invio di una raccomandata a/r, o una pec al meccanico, entro:

  • 8 giorni se il vizio insorge su un’auto acquistata con partita iva.
  • 2 mesi se si è un semplice cliente
  • 8 giorni se la riparazione che non è andata a buon fine non ha incluso alcuna sostituzione di pezzi.

Oppure si potranno verificare delle situazioni in cui scatterà la denuncia alla Polizia:

  • Appropriazione indebita: quando il meccanico malgrado il pagamento regolare della prestazione, si rifiuta di provvedere a fornire il suo aito per risolvere il problema.
  • Scatta la denuncia nel caso in cui il meccanico non abbia provveduto alla riparazione di parti fondamentali per la sicurezza del mezzo.
  • Parte la denuncia per truffa quando il meccanico richiede il pagamento di pezzi nuovi in sostituzione, quando ne ha usati di rigenerati.
  • Anche la Guardia di Finanza entra in gioco, nel momento in cui il meccanico non emette regolare fattura. Tale documento risulta essere fondamentale ai fini della suddetta garanzia in merito alla riparazione o alla sostituzione dei pezzi di ricambio.