Pagani Huayra R Evo: la nuova vettura scoperta da pista

L'ispirazione per la Huayra R Evo deriva direttamente dal successo della Huayra R

Pagani Huayra R Evo

Pagani Automobili, il celebre marchio italiano sinonimo di esclusività nel mondo delle supercar, ha sollevato il sipario sulla nuova Pagani Huayra R Evo, una vettura che porta l’esperienza del programma Arte in Pista a nuove vette di prestazioni ed emozioni.

Pagani Huayra R Evo: arte in pista

Il programma Arte in Pista è stato ideato per offrire un’esperienza adrenalinica e personalizzata a una cerchia esclusiva di clienti appassionati di Hypercar da pista. Con l’introduzione della Huayra R Evo, Pagani ha dimostrato il suo impegno nel soddisfare le esigenze dei proprietari di Zonda R e Zonda Revolución, offrendo loro la possibilità di spingere i confini delle prestazioni ancora più in là.

L’ispirazione per la Huayra R Evo deriva direttamente dal successo della Huayra R e dal feedback positivo dei clienti del programma Arte in Pista. Horacio Pagani, fondatore e chief designer di Pagani Automobili, ha dichiarato: “La richiesta del programma Arte in Pista ci ha spinti a pensare a un’aggiunta al programma. È nostro piacere condividere con voi la Huayra R Evo, che spinge i confini delle prestazioni ancora più in là, così come le emozioni.”

Eventi esclusivi

Il cuore pulsante del programma Arte in Pista sono gli eventi esclusivi non competitivi tenuti sui circuiti FIA più prestigiosi del mondo. Questi eventi offrono sessioni adrenaliniche di guida, combinate con momenti di puro divertimento. I partecipanti ricevono un’assistenza tecnica senza pari da parte del team Pagani, composto da ingegneri di pista, personale meccanico dedicato, fisioterapisti, e nutrizionisti specializzati nel motorsport. Inoltre, il supporto di piloti professionisti contribuisce a migliorare le abilità di guida sportiva dei clienti, garantendo un’esperienza completa e coinvolgente.

La Pagani Huayra R Evo incarna l’eccellenza ingegneristica e il design mozzafiato che contraddistinguono il marchio Pagani. Con prestazioni senza compromessi e un’estetica straordinaria, questa vettura è destinata a rimanere un’icona nel mondo delle supercar da pista.

 

Potrebbe interessarti anche: