Mercato auto 2023: novembre positivo

Come va il mercato dell'auto in Italia? Ci sono segnali positivi

mercato auto 2023

Come va il mercato auto 2023? Anche nel mese di novembre 2023, il mercato automobilistico italiano continua a segnare una crescita significativa, compiendo un passo avanti notevole. Con 139.278 immatricolazioni, il mercato registra un incremento a doppia cifra del 16,2% rispetto a novembre 2022, che già aveva segnato un notevole +14,7%. Tuttavia, nonostante questi risultati positivi, il mese è ancora in calo del 7,8% su novembre 2019 cioè al periodo pre-Covid.

Mercato auto 2023: i dati

Il totale delle immatricolazioni nei primi 11 mesi del 2023 tocca la cifra di 1.455.271 unità, evidenziando una crescita del 20,1% rispetto al periodo corrispondente del 2022, con una differenza in più di 243.500 vetture. Tuttavia, questo dato è ancora inferiore di oltre 321.000 unità rispetto ai primi 11 mesi del 2019, segnando una contrazione del 18,1%.

L’UNRAE (Unione Nazionale Rappresentanti Autoveicoli Esteri) ha annunciato un incontro con giornalisti e operatori del settore il 12 dicembre prossimo a Roma, durante il quale verrà presentato l’aggiornato Osservatorio su Auto e Mobilità realizzato dalla Luiss Business School e CARe UniMarconi, di cui l’UNRAE è partner.

Transizione Energetica: servono interventi

Il Presidente dell’UNRAE, Michele Crisci, ha sottolineato l’urgenza di intervenire sulla transizione energetica. Crisci ha dichiarato che, vista la persistente situazione di ritardo, è necessario rivedere gli incentivi attuali per evitare l’attesa che si è creata sul mercato. L’UNRAE propone una revisione degli incentivi, con l’aumento del price cap e l’estensione degli incentivi a tutte le imprese con bonus a importo pieno.

Analisi del Mercato auto 2023

Sotto il profilo degli utilizzatori, si evidenzia un incremento per i privati, che guadagnano mezzo punto, attestandosi al 56,7% di share. Le autoimmatricolazioni continuano a mostrare una spinta significativa, salendo al 10,7% nel mese e al 10% nei primi 11 mesi.

Il noleggio a lungo termine, nonostante un leggero incremento dei volumi, scende al 24,4% di quota nel mese, ma mantiene la stessa share di gennaio-novembre. Il noleggio a breve termine mostra una flessione, fermandosi all’1,6% nel mese e al 4,2% nei primi 11 mesi.

Tra le alimentazioni, il motore a benzina guadagna terreno, raggiungendo il 27,8% di quota a novembre. Il diesel registra una contrazione al 14,7% nel mese. Le ibride evidenziano un incremento significativo, raggiungendo quasi il 38% di quota nel mese.

L’analisi della segmentazione mostra una crescita dei SUV in tutti i segmenti, mentre le berline del segmento C calano al 4,1% di quota.

Nonostante la crescita sostanziale nel mercato automobilistico italiano a novembre 2023, le sfide della transizione energetica e le richieste di revisione degli incentivi evidenziano la necessità di interventi mirati. Mentre i consumatori sembrano orientati verso motorizzazioni più sostenibili, il settore automobilistico dovrà adattarsi rapidamente per affrontare le sfide del futuro.

 

Potrebbe interessarti anche: