Guida autonoma e impatto sociale

Guida autonoma e impatto sociale: ne parla Audi al Salone di Monaco 2021
audi grandsphere 1

In occasione del Salone di Monaco 2021, il brand del gruppo Volkswagen, Audi, ha affrontato il tema di guida autonoma e impatto sociale. Questo dibattito è stato tirato fuori grazie alla mostra del nuovo concept, la Grandsphere.
In questa vettura del futuro, il volante è in grado di ritrarsi, elettricamente, mentre il sedile si abbassa e permette al conducente di sdraiarsi. Così, potrà godersi il viaggio, mentre la vettura continua il percorso in autonomia. Grazie al nuovo concept di Audi, si è visto con maggior precisione cosa si intende per guida di Livello 4.
si è parlato, però, anche dell’impatto sociale che questo cambiamento comporterà.

Vediamo insieme più dettagli.

Audi Grandsphere

In occasione del Salone di Monaco 2021, oltre aver presentato l’ultimo concept del brand del gruppo VK, si è parlato ampiamente di impatto sia legislativo che sociale. Il prototipo in quesitone rappresenta la mobilità del futuro e bisogna domandarsi in che direzione si andrà. Ecco che Audi ha già dichiarato come, entro ottobre, pubblicherà una ricerca accurata circa l’impatto della guida autonoma in relazione alle nostre vite.
La ricerca è iniziata durante quest’estate e ha coinvolto una ventina di esperti in ambiti come l’azienda, le università, associazioni o personaggi facenti parte della politica. La relazione finale avrà, 3 principali aspetti: il Diritto (etica uomo-macchina), la Fiducia ( tra uomo e A.I.) e la Sicurezza.

audi grandsphere lato

Guida autonoma e impatto sociale: requisiti necessari

Tra i temi discussi durante il Salone di Monaco 2021, si parlava delle leggi e politiche necessarie ad abituare le persone alla nuova mobilità del futuro. Oppure, come queste debbano cambiare attitudine per potersi abituare alle vetture a guida autonoma.
Si parlava di questi argomenti, avendo come spunto e punto di partenza la Grandsphere Concept. Così, Christoph Lütge, il Direttore dell’Istituto per l’Etica nell’A.I., spiegava come questo tipo di guida, dove l’auto fa tutto da sola, non dovrebbe essere visto esclusivamente come una sfida a livello tecnico. È importante ascoltare le persone e capire il loro punto di vista, le loro preoccupazioni.

Allo stesso modo il Capo del Dipartimento Società Digitale e del Ministero dei Trasporti, Tobias Miethaner, afferma come la fiducia verso le auto autonome andrà aumentando solo nel momento in cui saranno messe direttamente su strada. Secondo lui, le persone potranno apprezzare la portata della novità solamente quando la vedrà realmente in azione. A livello giuridico, in Germania, il governo federale ha un giudizio positivo circa l’automatizzazione delle vetture di quarto Livello.