Filtro olio: cos’è a e cosa serve

Il filtro dell'olio è un componente importante ma spesso sottovalutato.

filtro olio

Quando si parla di manutenzione dell’auto, il filtro olio è un componente fondamentale spesso sottovalutato ma di vitale importanza per il corretto funzionamento del motore. In questa guida completa, ti spieghiamo cos’è e perché è molto importante.

Cos’è e perché è importante

Il filtro dell’olio è un dispositivo importantissimo che si trova nel sistema di lubrificazione del motore dell’auto. La sua funzione principale è quella di rimuovere le particelle di sporco, i residui e altre impurità presenti nell’olio motore, mantenendolo pulito e in grado di svolgere efficacemente il suo compito di lubrificazione.

Tale componente svolge un ruolo vitale nel mantenimento della salute del motore dell’auto. Rimuovendo le impurità presenti nell’olio, impedisce che queste danneggino le superfici critiche del motore, riducendo l’attrito e l’usura delle componenti interne. Inoltre, un filtro efficiente contribuisce a mantenere pulito il sistema di lubrificazione, garantendo un corretto flusso d’olio ai vari componenti del motore.

Il filtro dell'olio mantiene in salute il motore

Com’è fatto?

Il filtro è progettato per rimuovere le particelle di sporco, i residui e altre impurità presenti nell’olio motore, garantendo che l’olio rimanga pulito e in grado di lubrificare efficacemente le componenti del motore. Ecco come è generalmente strutturato:

  1. Contenitore: è contenuto in un involucro metallico o plastico, che può variare in forma e dimensioni a seconda del tipo di veicolo e del modello del filtro.
  2. Elemento filtrante: all’interno del contenitore, c’è un elemento filtrante costituito da materiali porosi ad alta densità, come carta, fibra di vetro o tessuti sintetici. Questo elemento svolge il ruolo principale nel filtrare le particelle di sporco presenti nell’olio.
  3. Guarnizioni: è dotato di guarnizioni che assicurano una tenuta ermetica tra il filtro e il motore, impedendo eventuali perdite d’olio durante il funzionamento del veicolo.
  4. Valvola di ritegno: alcuni filtri sono dotati di una valvola di ritegno che impedisce al flusso d’olio di invertirsi quando il motore viene spento, assicurando che il sistema di lubrificazione sia sempre pronto all’avviamento.
  5. Valvola di By-pass: questa valvola permette al flusso d’olio di bypassare il filtro in caso di ostruzione o intasamento eccessivo dell’elemento filtrante, garantendo che l’olio continui a circolare nel motore anche in condizioni critiche.

Quando l’olio motore viene pompato attraverso il filtro dell’olio, le particelle di sporco e le impurità vengono intrappolate nell’elemento filtrante, consentendo all’olio pulito di fluire attraverso e lubrificare efficacemente le parti critiche del motore.

Quando si sostituisce?

La frequenza della sostituzione dipende da diversi fattori, tra cui il tipo di veicolo, il tipo di guida e le condizioni di utilizzo. Tuttavia, in generale, è consigliabile sostituire il filtro dell’olio ad ogni cambio olio, che di solito avviene ogni 8.000-10.000 chilometri o ogni 6 mesi, a seconda di quale intervallo di manutenzione viene raggiunto per primo.

Per approfondire, leggi Cambio filtro olio fai da te: come si fa?

Vota