Auto in sosta senza assicurazione, quali rischi?

Vediamo quali rischi si corrono a lasciare l'auto in sosta senza assicurazione: quali son le sanzioni?

Auto in sosta senza assicurazione: quali rischi corriamo se lasciamo l’auto parcheggiata sulla pubblica via, ma senza assicurazione? Se vivete questa situazione, questo è l’articolo che fa per voi.

Cosa si rischia?

Anche se la RCA è obbligatoria per legge, può capitare per vari motivi di avere un’auto che per un certo periodo di tempo è senza assicurazione. Magari parliamo di un’auto vecchia oppure di un momento in cui lo stipendio tarda ad arrivare e dunque non si hanno i soldi per rinnovare l’assicurazione nei tempi previsti. Quindi, cosa succede con l’auto in sosta senza assicurazione?

Non tutti hanno un terreno privato o un garage dove riporre l’auto e così, questa macchina senza RCA rimane in sosta sulla strada. Anche se l’auto è ferma, l’RCA deve essere sempre attiva e la sua assenza può essere sempre rilevata dalle forze dell’ordine o dai vigili urbani.

A chiarire meglio le cose ci pensa il Codice della strada con l’articolo 193: questo articolo afferma che tutti veicoli a motore sono considerati in circolazione, anche quando parcheggiati, su strade di uso pubblico oppure su aree equiparate alla pubblica via. Si parla cioè di aree aperte al traffico pedonale e veicolare. In questa definizione non rientrano solo le strade, ma anche i parcheggi di un supermercato.

Sembra controintuitivo, ma non lo è: anche i veicoli in sosta possono essere protagonisti di danneggiamenti oppure possono essere danneggiati da altri veicoli: ecco perché l’assicurazione è necessaria.

Quali sono le sanzioni per l’auto parcheggiata senza RCA?

Veniamo ora alle multe: la sanzione amministrativa per l’auto in sosta senza assicurazione stradale va da 866 euro a 3.464 euro. Non esattamente una multa “leggera”. La multa viene ridotta ad un quarto se l’assicurazione viene rinnovata o attivata entro 15 giorni dalla contestazione. Viene invece dimezzata se il veicolo viene radiato dalla circolazione.

Per contro, invece, la sanzione viene raddoppiata in caso di recidiva in un biennio: in questo caso scatta anche la sospensione della patente da uno o due mesi.

 

Vota