Audi Grandsphere: salotto a 4 ruote

Audi Grandsphere è la nuova vettura del marchio tedesco
audi grandsphere

Durante il Salone di Monaco, evento che si sta svolgendo in questi giorni, è stata presentata la nuova Audi Grandsphere. Si tratta del concept che anticipa la GT elettrica che vedremo sul mercato nel 2025. Sembrerebbe più un jet privato che cammina sull’asfalto, un ufficio o salotto su quattro ruote.
Il marchio tedesco ha infatti puntato tutto sulla user experience, non solo del guidatore ma di tutti i passeggeri a bordo.

Audi Grandsphere: la rivoluzione dell’automobile

In un futuro prossimo la mobilità a quattro ruote non sarà più come la immaginiamo e viviamo ad oggi. Il viaggio non verrà più inteso come lo si fa ora, cambierà del tutto l’esperienza vissuta per arrivare da un punto a un altro, sulla breve e lunga distanza.
Da quello a cui si sta assistendo negli ultimi tempi, esistono già delle vetture che “guidano in autonomia”. Grazie a questa nuova tecnologia, si potrà decidere, molto presto, se mettersi al volante o lasciare che questo stesso faccia strada al posto nostro. Nel frattempo, si potrà lavorare, riposare o intrattenersi.
Sulla linea di questo modo di concepire la macchina, si è ispirata Audi con il nuovo modello Grandsphere concept. È la GT 100% elettrica facente parte della prossima generazione di vettura del marchio tedesco. La si può osservare in questi giorni in occasione del Salone di Monaco ed è un’anticipazione della futura berlina di lusso che arriverà sul mercato nel 2025.

audi grandsphere lato

Un viaggio esperienziale

Il marchio dei Quattro Anelli paragona il concept di Grandsphere a un jet privato stradale di prima classe. Una vera e propria sala su ruote che regalerà ai passeggeri grande libertà all’interno dell’abitacolo e un viaggio non solo fisico ma anche esperienziale.
Basta dire solo che il conducente dell’auto ha la possibilità di scegliere ben due tipi di configurazione del davanti dell’abitacolo. Qualora volesse guidare, allora può utilizzare pedaliera, volante, console centrale e la plancia dove si trova il quadro strumenti integrato. Qualora però decidesse di aver bisogno di lavorare o riposare, tutti gli elementi appena descritti spariscono. La stessa vettura porterà a destinazione, mentre l’abitacolo diventa più spazioso e comodo.

Audi Grandsphere: lusso e intelligenza artificiale

La casa di produzione tedesca punta tutto sul concetto di mobilità di lusso. Così con Grandsphere vuole andare oltre e impegnarsi in questa direzione. All’interno del veicolo saranno infatti incorporati i servizi di comunicazione più avanzati e la guida A.I.. per realizzare tutto ciò, Audi ha collaborato con Cariad, del gruppo VK. Così, grazie a queste nuove tecnologie, il conducente potrà personalizzare ogni aspetto del viaggio: dalle soste, alla destinazione di ciascun passeggero. L’auto saprà dove portare chi grazie a un calendario compilato nell’abitacolo che riporterà tutti gli impegni di ognuno.

Audi Grandsphere: dettagli tecnici

La zona più importante dell’abitacolo non è più quella posteriore, ma l’anteriore. Qui si potrà avere tempo e la comodità per personalizzare i sedili in base alle esigenze del singolo. Più che un’auto, come si è già detto, l’impressione sarà quella di essere dentro un ufficio altamente tecnologico. Lo spazio è simile a quello di una berlina 2+2.
Le porte, invece, sono in grado di aprirsi all’avvicinarsi dei passeggeri che occuperanno la vettura.
Per quanto riguarda le dimensioni, la nuova Grandsphere sarà lunga 5.35 metri, larga 2 mt e alta 1.39 mt. I cerchi in lega hanno un diametro di 23”. La carrozzeria ha linee arrotondate, sinuose; sul frontale la calandra è di forma esagonale, piatta, con un pannello trasparente che la ricopre. Una tecnologia in 3D la illumina.
La nuova vettura Audi si basa sulla piattaforma Premium Platform Electric (PPE): ha una batteria appiattita con capacità pari a 120kWh.
L’auto prevede due propulsori elettrici posizionati rispettivamente sull’asse anteriore e posteriore: così viene garantita la trazione integrale e una potenza massima di 721 cavalli, con coppia massima di 960 Nm. L’autonomia dichiarata supera i 750 chilometri.