Art 142 Codice della Strada: limiti velocità e sanzioni

Cosa prevede l'Art 142 Codice della Strada? Quanto si paga se superiamo il limite della velocità? Ci sono delle differenze tra tipologie di veicolo e tipologie di strade?

Art 142 Codice della Strada: che voi siate automobilisti esperti, neopatentati o studenti della scuola guida dovete conoscere questo articolo di legge come se fosse il Padre Nostro. In questa norma, infatti, sono contenute le regole e le sanzioni relative ai limiti di velocità. Numeri che bisogna conoscere tassativamente. Ecco perché.

Art 142 Codice della Strada: che cos’è?

Se il Codice della Strada norma tutto ciò che riguarda il traffico veicolare, dai segnali stradali a come si usano i gruppi ottici montati sulle autovetture, l’articolo 142 riguarda esclusivamente i limiti di velocità che ogni automobilista deve rispettare, pena una sanzione più o meno grave a seconda della gravità dell’infrazione.

Questo articolo stabilisce anche che gli enti proprietari delle strade (esempio: Comune per le strade comunali) possono stabilire dei limiti di velocità diversi  da quelli fissati dal comma 1 dell’articolo 142.

Limiti di velocità e tipologia delle strade

L’articolo 142 del Codice della strada stabilisce un limite di velocità specifico per ogni tipologia di strada:

  • 130 km/h per le autostrade. Su autostrade a 3 corsie più corsia di emergenza, dotate di apparecchiature per rilevare la velocità di percorrenza media e con determinate caratteristiche (costruttive, ma anche di traffico), il limite può essere innalzato fino a un massimo di 150 km/h;
  • 110 km/h per le strade extraurbane principali;
  • 90 km/h per le strade extraurbane secondarie, ma anche per le strade extraurbane locali;
  • 50 km/h per le strade nei centri abitati. Tale limite può essere innalzato fino a un massimo di 70 km/h per le strade urbane che hanno determinate caratteristiche costruttive e funzionali.

Il CdS stabilisce, inoltre, che in caso di pioggia (neve o grandine), la velocità massima non può superare in ogni caso i 11o km/h per le autostrade e 90 km/h per le strade extraurbane principali.

C’è poi una novità riguardante i centri urbani: moltissimi Comuni hanno scelto di creare delle zone 30 per limitare ulteriormente il rischio incidenti, l’inquinamento acustico e l’inquinamento ambientale.

Art 142 Codice della Strada

Art 142 Codice della Strada: limite di velocità e veicoli

Non solo strade: il CdS abbina anche dei limiti di velocità alle varie tipologie di veicoli che possono circolare sulle strade:

  • i ciclomotori non possono superare i 45 km/h;
  • i veicoli che trasportano merci pericolose che rientrano nella classe 1 possono viaggiare a 50 km/h fuori dai centri abitati a 50 km/h, mentre possono circolare a 30 km/h quando viaggiano all’interno dei centri urbani;
  • macchine agricole e operatrici: 40 km/h se montano pneumatici e a 15 km/h in tutti gli altri casi;
  • i quadri cicli possono viaggiare a una velocità massima di 80 km/h fuori da paesi e città;
  • i veicoli composti da un autoveicolo e un rimorchio hanno questi limiti:  70 km/h fuori dei centri abitati; 80 km/h sulle autostrade;
  • autobus e filobus con massa complessiva a pieno carico superiore a 8 tonnellate devono rispettare i seguenti limiti di velocità: 80 km/h fuori dei centri abitati; 100 km/h sulle autostrade;
  • autoveicoli per il trasporto di cose o ad altri utilizzi che hannouna massa complessiva a pieno carico superiore a 3,5 tonnellate e non superano le 12 t: 80 km/h fuori dei centri abitati; 100 km/h sulle autostrade;
  • autoveicoli che trasportano cose o sono destinati ad altri tipi  di utilizzo che hanno una massa complessiva a pieno carico superiore a 12 t: 70 km/h fuori dei centri abitati; 80 km/h sulle autostrade;
  • autocarri dotati di una massa complessiva a pieno carico superiore a 5 t se usati per il trasporto di persone: 70 km/h fuori dei centri abitati; 80 km/h sulle autostrade;
  • mezzi da lavoro quando viaggiano a pieno carico: 40 km/h nei centri abitati; 60 km/h fuori dei centri abitati.

Limiti di velocità e sanzioni: cosa dice l’Art 143 Codice della strada

E ora veniamo alle sanzioni, perché quando si supera il limite di velocità si commette un’infrazione più o meno grave a cui corrisponde una sanzione più o meno elevata:

  • se il limite di velocità viene superato di non oltre 10 km/h vi è una sanzione che va da € 42 a € 173;
  • se il limite di velocità viene superato di 10 km/h e di non oltre 40 km/h, la sanzione amministrativa va da € 173 a € 694;
  • se qualcuno supera di oltre 40 km/h ma non va oltre 60 km/h rispetto al limite di velocità fissato, la sanzione da versare all’erario va da € 543 a € 2.170. Inoltre viene sospesa la patente da uno a tre mesi;
  • se il limite di velocità viene superato di oltre 60 km/h la multa da pagare va da € 845 a € 3.382. Inoltre è prevista la sospensione della patente di guida da sei a dodici mesi.
Vota